domenica, 4 Dicembre 2022

Teramo, siglato l’accordo su temi di welfare sociale tra il comune ed i sindacati.

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

E’ stato siglato ieri, in Municipio, il Protocollo sulla contrattazione sociale, sottoscritto da Comune di Teramo e sigle sindacali. Obiettivo dell’intesa è determinare modalità e azioni per affrontare in modo programmato, concreto e condiviso, temi di forte attualità in ambito sociale.

Di fatto, con l’Atto vengono avviati il confronto e la collaborazione sui delicati argomenti tariffari e fiscali locali, unitamente alle politiche sociali ed abitative.

L’intesa è stata sottoscritta dal Sindaco Gianguido D’Alberto e da Luigi Scaccialepre SPI,  Antonio Liberatori FNP e Oliviero Caduceo UILP. Presenti gli assessori Ilaria De Sanctis (Politiche Sociali) e Stefania Di Padova (Bilancio) con  Giovanni Timoteo CGIL, Fabio Benintendi CISL, Fabrizio Truono UIL.

L’intesa muove dalle prospettive che si apriranno con la disponibilità delle risorse del PNRR per l’inclusione sociale, e prevede la strutturazione di una costante attività di confronto e verifica, anche innovativa, sulle risposte da fornire all’intero settore.

L’accordo  è generato dalla difficile situazione degli ultimi anni, con l’intero territorio della nostra provincia che ha subito pesantemente gli effetti del terremoto e delle avversità atmosferiche e l’emergenza sanitaria da Covid 19 che ha accentuato e fatto emergere tantissime fragilità e disuguaglianze, evidenziando la condizione di crisi sociale ed economica. I temi principali, riguardano le politiche di genere e giovanili, la finanza locale (politiche di bilancio, fiscalità e tariffe dei servizi collettivi e a domanda individuale) il welfare locale (politiche di intervento in materia di servizi sociali e sanitari, scolastici, educativi, politiche abitative, contrasto alla povertà etc.).

Le parti concordano sulla necessità di intrattenere confronti periodici, soprattutto in prossimità della discussione del Bilancio Preventivo e di quello Consuntivo e degli adempimenti ad essi correlati quali delibere e regolamentati su addizionali, tariffe, tributi locali, non autosufficienza, etc. L’amministrazione comunale, si impegna a garantire ai sindacati una costante informazione e consultazione sulle scelte di indirizzo generale e strategico, con l’obiettivo di promuoverne la loro condivisione.

spot_img

Storie dalla Regione