mercoledì, 7 Dicembre 2022

Approvato il progetto definitivo per il miglioramento sismico del Belvedere “G. Gaist” di Spoltore

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

La giunta comunale di Spoltore ha approvato il progetto definitivo per il consolidamento del centro storico, e in particolare per il completamento e il miglioramento sismico del Belvedere Giulio Gaist. Inoltre la struttura in cemento armato che sostiene la piazza sarà interamente rivestita di mattoni, per armonizzarla visivamente con il resto del borgo. Si tratta di lavori contro il dissesto idrogeologico finanziati attraverso richiesta al Ministero dell’Interno per 2 milioni di euro: “sono già molteplici gli interventi del genere effettuati all’interno dell’abitato di Spoltore” spiega il sindaco Luciano Di Lorito. “Uno studio di verifica realizzato recentemente ha evidenziato però la necessità di una serie di palificazioni in grado di scongiurare il rischio di smottamenti. Nel contempo miglioreremo l’irreggimentazione delle acque e daremo vita a nuovi spazi sul Belvedere, che sarà completamente rinnovato”. Il progetto sostanzialmente prevede tre luoghi di intervento: Salita del Castello, via Dietro Le Mura, e il Belvedere stesso. Nel primo caso è programmato il consolidamento della zona torrione con due palificate di circa 16 metri. Tutta Salita del Castello, inoltre, sarà rifatta con porfido e altri materiali materiali drenanti e antiscivolo utilizzati solitamente nei paesi di alta montagna. Per via Dietro le mura sono previste due palificate, la prima subito dopo quella realizzata nei primi anni ’90, per un totale complessivo di 89 pali trivellati in cemento armato. La protezione della scarpata andrà a migliorare anche la stabilità del marciapiede pedonale, e assieme alla nuova canalizzazione delle acque si andranno ad aggiungere anche il rifacimento della linea dell’illuminazione con 5 pali della luce aggiuntivi. Al Belvedere verrà aggiunto un piano seminterrato fruibile in futuro come garage pubblico attrezzato, con scala di collegamento e ascensore per i disabili: saranno inoltre rinforzati pilastri e travi.

spot_img

Storie dalla Regione