domenica, 4 Dicembre 2022

Convegno a Montesilvano sul “Terzo Settore”, la Lega: “La Marsica ha potenzialità pazzesche”

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

A margine del convegno promosso dalla Lega Abruzzo a Montesilvano sul “Terzo Settore e Turismo Sociale: percorsi di fede, enogastronomici e culturali”, interviene in una nota Annamaria Saturnini, membro del dipartimento regionale del turismo della Lega. 
Stiamo mettendo le basi per un gruppo di lavoro a livello regionale in cui ogni rappresentante di ciascuna area possa fare squadra e portare progettualità e idee che possano poi essere concretizzate attraverso la sinergia dei nostri rappresentanti istituzionali a tutti i livelli. Il territorio marsicano ha una potenzialità pazzesca sullo sviluppo del terzo settore, ma troppo sottovalutato nella limitazione di visione e progettualità. È necessaria una collaborazione reale tra tutti i comuni, partendo da Avezzano con le sue frazioni fino a ramificare un percorso strutturato e studiato che coinvolga tutte le nostre unicità storiche, culturali, ma anche legate alle nostre tradizioni”. 
La Saturnini ha continuato così: “Ritengo che il nostro territorio necessità di una più efficace propaganda sulle nostre ricchezze attrattive. Con il coinvolgimento delle imprese agroalimentari si possono sostenere i prodotti tipici del territorio, promuovendo così un sistema turistico locale a carattere tematico e di prodotto. Guardando in prospettiva inoltre sarebbe auspicabile incoraggiare nei piccoli paesi forme di ospitalità sostenibile, come l’albergo diffuso e il B&B. Contestualmente favorire quindi la degustazione dell’offerta turistica (Valle Roveto – Olio – Castagne- Funghi e tartufo) con l’impulso di eventi culturali che vedano compresenti la cultura in tutte le sue forme, lo svago, la socializzazione e la tradizione considerata anche nei suoi aspetti materialmente produttivi. In una realtà storica come la nostra andrebbe promossa l’archeologia Industriale( Fucino/ Telespazio/ Micron), attraverso visite guidate presso le nostre aziende, attraverso dimostrazioni e vendita a famiglie, scolaresche, tour organizzati e disabili, realizzando una serie di interventi che facilitano gli accessi a tutti. 
Altra nostra perla è l’artigianato che andrebbe supportato in assiduo ascolto con le istanze dei produttori
” ha concluso.

spot_img

Storie dalla Regione