mercoledì, 7 Dicembre 2022

Università, da oggi si può accedere ai servizi erogati dalla “d’Annunzio” anche con la Carta d’Identità Elettronica (CIE)

spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

Da oggi è possibile fruire dei servizi erogati dall’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara utilizzando anche la Carta d’Identità Elettronica. Dopo le opportune verifiche tecniche il Rettore, Sergio Caputi, ha dato il via libera a questo nuovo servizio riservato a tutti gli studenti e al personale dell’Università “Gabriele d’Annunzio”.  La nuova Carta di Identità Elettronica (CIE) è il documento di identità rilasciato dai Comuni italiani su richiesta dei cittadini che ne certifica l’identità fisica e digitale. È considerata una piattaforma abilitante ai sensi del Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), dal momento che consente l’attivazione di servizi basati sull’utilizzo del microprocessore a radio frequenza di cui è dotata. Nello specifico, per il tramite della CIE 3.0 e del PIN che ciascun cittadino riceve – metà alla richiesta, metà con la carta – è possibile accedere ai servizi erogati in rete dalle Pubbliche Amministrazioni con i massimi livelli di sicurezza. Da oggi anche l’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara consente ai suoi studenti ed al personale dell’Ateneo la possibilità di accedere a tutti quei servizi offerti dall’Università che prevedono l’autenticazione dell’utente. Dopo l’attivazione di SPID effettuata lo scorso anno, gli studenti ed il personale della “d’Annunzio” potranno utilizzare la propria Carta di Identità Elettronica per la fruizione dei servizi erogati dall’università, utilizzando un nuovo strumento di accesso ai servizi che consente di effettuare le diverse procedure amministrative con un più elevato livello di sicurezza e di efficienza operativa. Per gli studenti dell’Ateneo, è stato già attivato un nuovo servizio di assistenza presso le sedi “Student Help Station” di Chieti e Pescara per aiutarli nel processo di attivazione del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) e della Carta di Identità Elettronica (CIE), onde consentire loro il più agevole e sicuro accesso ai servizi online dell’Ateneo.

Foto di repertorio Storie d’Abruzzo.

Storie dalla Regione