domenica, 27 Novembre 2022

Pescara, ricordata la figura dello studioso Paolo Verrocchio: lavorò vicino al “Nobel” Parisi

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

La figura di Paolo Verrocchio, insigne ricercatore e protagonista con alcuni suoi colleghi dei risultati scientifici che negli anni avrebbero portato in Italia il premio Nobel per la Fisica al professor Giorgio Parisi, è stata ricordata questa mattina in una breve cerimonia presso la Sala Consiliare del Comune di Pescara.
Presenti i genitori Anna e Sandro – quest’ultimo ha tenuto un intervento carico di commozione – la moglie Stefania, i figli Irene e Giovanni, le sorelle Enrica e Piera e il genero Ernesto. A quasi 9 anni dalla morte, Paolo è scomparso il 27 gennaio dl 2013, il sindaco Carlo Masci e il consigliere comunale Adamo Scurti hanno consegnato questa mattina ai familiari una pergamena alla memoria. Il signor Sandro Verrocchio ha rivolto un appello ai giovani “affinché si dedichino allo studio e si impegnino per favorire il progresso della nostra società, perché il mondo sta cambiando in fretta e non possiamo restare indietro”.
spot_img

Storie dalla Regione