domenica, 4 Dicembre 2022

Il ragno violino torna a spaventare l’Italia: ricordate i suoi ultimi morsi in Abruzzo?

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

Il ragno violino torna a mettere paura alla popolazione italiana: soltanto ieri, infatti, la notizia della morte di una 46enne di Gabicce Mare, morsa due volte dal terribile aracnide e poi deceduta in circostanze che ancora sono da chiarire. Per alcuni, vi sarebbe da attribuire  un rapporto di causa-effetto tra l’evento fatale e l’aggressione dell’animale, ovviamente del tutto ancora da dimostrare.

Fatto sta, chiaramente, che del ragno violino c’è davvero da avere paura: il suo morso lacera le carni, ed in sostanza può essere fatale. Si ricorda la 51enne venuta a mancare nel 2020 a Marsala dopo due settimane di coma, a seguito proprio del morso del loxesceles rufescens, questo il nome latino del pericoloso aracnide. Insomma, un animale con il quale sarebbe meglio evitare di scherzare.

E in Abruzzo? Nemmeno la regione di Gabriele D’Annunzio si può ritenere al sicuro dal temibile ragno violino: si ricorda un “attacco” avvenuto nel 2016, a Pescina. Diversi gli avvistamenti successivi, di cui due nel pieno centro di Avezzano.

Insomma, la domanda chiaramente rimane: quanto bisogna temere il ragno violino in Abruzzo?

spot_img

Storie dalla Regione