sabato, 24 Febbraio 2024

Teramo, il sindaco incontra studenti a conclusione di due progetti su educazione civica e ambientale

Le tue storie in Regione

spot_img

Storie dalla Provincia

Una mattinata dedicata alle scuole quella che oggi ha visto il Sindaco Gianguido D’Alberto, gli assessori Martina Maranella, Valdo Di Bonaventura e Maurizio Verna, il presidente della Team Sergio Saccomandi e la funzionaria del Comune Alessandra Di Giuseppe Cafà incontrare gli alunni della scuola Serroni di San Nicolò e della Risorgimento, accompagnati dalle loro insegnanti.

Nel primo incontro tre classi tra infanzia e primaria della Serroni si sono confrontate con il primo cittadino sui valori sanciti nella Costituzione a chiusura del progetto “I love Abruzzo. Itinerari di educazione civica per la scuola dell’infanzia”, promosso dalla scuola. Al termine del momento a loro dedicato  i piccoli dell’infanzia hanno ricevuto dal sindaco un attestato di partecipazione.

Il secondo incontro ha visto invece gli amministratori rispondere alle domande degli studenti della IV C della scuola Risorgimento, che nel corso dell’anno hanno partecipato al progetto di educazione ambientale “Salviamo la terra”.

Il progetto ha preso spunto dalla lettura di un testo, con i bambini che hanno successivamente approfondito varie tematiche legate al ciclo dei rifiuti e alla raccolta differenziata, all’energia rinnovabile, alla mobilità sostenibile e scritto delle lettere al sindaco per chiedere all’amministrazione di affrontare tutta una serie di questioni.

Oggi l’incontro con gli amministratori, nel quale i piccoli studenti hanno rivolto loro tutta una serie di domande.

 “È stata una bellissima mattinata – sottolinea il sindaco – che ci ha permesso ancora una volta di toccare con mano come i nostri studenti, grazie alla scuola, stiano maturando una profonda coscienza civile e ambientalista, dimostrando anche particolare attenzione ai nostri luoghi del cuore come la villa e il parco fluviale. Siamo convinti che questo progetti vadano valorizzati sempre più e come amministrazione saremo sempre disponibili a sostenere iniziative volte a promuovere l’educazione civica e i valori costituzionali tra i più giovani, che rappresentano  nostro futuro”.

Storie dalla Regione