sabato, 24 Febbraio 2024

Scuola Macondo propone “Parole e inchiostro”: il laboratorio di scrittura e creatività, con il sostegno della Fondazione Pescarabruzzo

Le tue storie in Regione

spot_img

Storie dalla Provincia

Sono 7 ragazze tra i 14 e i 17 anni in condizioni di svantaggio per 7 storie da raccontare, le
protagoniste al femminile, del progetto di scrittura creativa ideato e realizzato dalla Scuola
Macondo – l’Officina delle Storie di Pescara con il contributo della Fondazione Pescarabruzzo.
Obiettivo del progetto “Parole e inchiostro. Laboratorio di Scrittura e Creatività” della Scuola Macondo, fondata e diretta dallo scrittore abruzzese Peppe Millanta, è coinvolgere le scuole per costruire un percorso di studio articolato in circa 3 mesi di formazione , sia frontale che laboratoriale, da svolgersi entro il 2022 e affidato a professionisti ed esperti del settore.
Alle 7 ragazze candidate al progetto l’Associazione di Promozione Sociale (APS) Macondo intende devolvere 7 borse di studio che coprano l’intero svolgimento del percorso didattico, per contrastare condizioni di difficoltà e povertà educativa, per valorizzare competenze spesso penalizzate da una situazione economica svantaggiosa. 
«Fondazione Pescarabruzzo – ha dichiarato il Presidente Nicola Mattoscio – è lieta di contribuire, attraverso il Bando Erogazione Settori Rilevanti 2021, ad un progetto di utilità sociale così prossimo alle difficoltà che le giovani generazioni della città di Pescara vivono quotidianamente, con l’auspicio di offrire anche una sola opportunità in più a coloro che hanno percepito dalla collettività o dalla condizione familiare di non averne affatto. Nell’ambito dell’attività di contrasto alla povertà educativa il corso della Scuola Macondo è un impegno concreto, di immediata realizzazione e con effetti di consapevolezza di lunga durata nella vita delle studentesse coinvolte. La Fondazione, nell’ambito della propria attività, ha peraltro da poco deciso di destinare anche per quest’anno, un contributo di significativa consistenza al Fondo Nazionale per il Contrasto della Povertà Educativa Minorile, reso operativo ormai da anni dall’associazione “Con i Bambini” a tutti i livelli, dal locale al nazionale».
Per quanto concerne il corso, si svolgerà due volte a settimana, per un totale di circa 20
incontri della durata di 2 ore ciascuno. Le lezioni si svolgeranno presso la sede dell’Aps Macondo, in via C. De Cesaris n. 36 a partire dal pomeriggio di martedì 7 giugno. C.so Umberto I, 83 – 65122 Pescara (PE) – C.F. 91022510688 – Tel.085/4219109 – Fax.085/4219380 – e-mail: [email protected]
 
La didattica del corso offrirà alle studentesse gli elementi fondamentali della scrittura creativa, spendibili in molte forme testuali, che andranno ad arricchire le competenze già offerte dalla scuola.
Oltre a lezioni e laboratori, il percorso verterà sullo studio di alcuni dei più rilevanti personaggi femminili della Storia: dalla letteratura all’arte, dalla scienza al mito e sulla conoscenza di se stesse. Le studentesse saranno chiamate a realizzare un’antologia di racconti a loro ispirata; verrà così affrontato anche il tema della riscrittura di se medesime e della trasposizione, per stimolare la creatività offrendo modelli di ispirazione per il percorso di vita stesso delle partecipanti.
Per accedere in qualità di beneficiarie, l’APS Macondo si è rivolta direttamente a scuole e docenti, chiedendo una segnalazione delle giovani studentesse da poter coinvolgere nella realizzazione del progetto: l’associazione si impegna a rilasciare un attestato di partecipazione con monte ore e a realizzare un e-book con i racconti e/o gli scritti prodotti dalle corsiste durante le ore di lezione. Per la Macondo, referente del progetto è Elisa Quinto che si occuperà anche della didattica con Serena D’Orazio; la segreteria, invece, è affidata a Sara Caramanico.
In foto: Peppe Millanta, fondatore Scuola Macondo APS

Storie dalla Regione