sabato, 24 Febbraio 2024

Città d’arte, città verde, città slow

Le tue storie in Regione

spot_img

Storie dalla Provincia

Città Sant’Angelo, comune nel pescarese classificato da Forbes tra i dieci migliori posti al mondo in cui vivere, nonché uno dei Borghi più Belli d’Italia, per la sua attenzione alla valorizzazione del territorio, i suoi scenari variopinti e la sua storia millenaria, nel 2022 si riapre al turismo estivo con un ricchissimo calendario. 

Le danze sono state aperte il 14 ed il 15 maggio dal “Werewolf Run”, una gara ad ostacoli che ha accolto centinaia di atleti da tutta Italia, per poi proseguire i primi di giugno con “Borgo diVino in tour” e “Street Food all’Italiana” (dal 16 al 19), i quali permetteranno di dare visibilità alle punte di diamante del borgo in ambito enogastronomico. La cittadina in seguito ospiterà “Diorama”, il percorso che valorizza l’Abruzzo con arte e musica, e il festival contemporaneo ed errante “Accendiamo il Medioevo”, il quale porrà l’accento sulle origini del borgo. Il momento chiave dell’estate sarà, nella sua diciassettesima edizione, la sagra “Dall’Etna al Gran Sasso”, evento che accoglie il sud Italia attraverso un mix di tradizioni e sapori. Infine la bella stagione si concluderà a settembre con “La Sagra dell’Uva” e “Cantine & Cortili”. Questa florida programmazione costituirà una vetrina per il bel paese, esportandone la cultura e le tradizioni.

Il sindaco, Matteo Perazzetti, spiega come la cittadina abbia sempre goduto di un ottimo turismo estero, per via della sua posizione strategica tra mare e montagna, ma anche e soprattutto grazie al paesaggio, ai prodotti tipici e alla sua storia, osservabili tramite il celebre skyline ed i vari monumenti. A causa delle recenti restrizioni dovute all’emergenza sanitaria questo si è trasformato in un turismo di prossimità, proveniente quindi principalmente dalle zone limitrofe. Nel 2022, grazie alle strategie adottate, si sta facendo largo una nuova forma di turismo, duplice, che giova dei vantaggi di entrambe le tipologie. L’obiettivo – sottolinea il sindaco – è quello di portare Città Sant’Angelo nelle cronache nazionali tramite diverse iniziative, quali ad esempio “Matrimonio nel Borgo”, che permetterà di celebrare le proprie nozze con un’esperienza tutta all’italiana. La gestione dei flussi turistici verrà affidata ad un’Info Point di riferimento e all’app City Around, i quali forniranno le indicazioni per quanto concerne i punti di interesse e le peculiarità da non perdere.

di Angela Guarnieri

Storie dalla Regione