domenica, 27 Novembre 2022

Screening della popolazione scolastica con tamponi antigenici dell’8 e 9 gennaio. Tutto pronto nelle sedi teatine

spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

Si ricorda che domani, sabato 8 e domenica 9 gennaio 2022, dalle ore 8 alle ore 20 (orario continuato) verranno eseguiti gli screening con tampone antigenico dedicati agli alunni, studenti e personale scolastico dei Comprensivi e Istituti scolastici cittadini e non. Si ricorda che si tratta di un’iniziativa rivolta a ragazzi e personale delle scuole primarie e secondarie presenti in città, a partire dalle scuole elementari, poi medie e superiori, resa possibile dalla sinergia fra Regione Asl e Comuni con la Struttura Commissariale del generale Figliuolo per le attività di testing anti Covid negli istituti scolastici, portate avanti dal personale medico dell’Arma dei Carabinieri e dell’Esercito.

Com’è noto, i test si svolgeranno su due hub:

–        nella palestra dell’Itis Luigi di Savoia di Chieti in via d’Aragona

–        nei locali dell’Istituto professionale U. Pomilio in Via Colonnetta 124

“Vogliamo ribadire l’esigenza di avere una fotografia della situazione attuale dei contagi, vista la progressione della crescita dei contagi – così il sindaco Diego Ferrara con gli assessori a Sanità e Pubblica Istruzione Fabio Stella e Teresa Giammarino – A tale fine la campagna si rivolgerà agli studenti e al personale scolastico delle scuole presenti in città, ma saranno accolti anche quelli di altra appartenenza geografica, proprio per dare una valenza più ampia possibile alle operazioni. Abbiamo necessità della collaborazione di tutti, scuole, famiglie, i volontari che sosterranno il team medico dei Carabinieri ed Esercito e la Polizia Municipale che ci supporterà nelle sedi degli screening. Una raccomandazione per tutti quanti coloro che eseguiranno i test: arrivare alle sedi con il modulo per il consenso informato già stampato e compilato, la scheda si può scaricare sin da ora sul sito del Comune, completa della nota informativa della Asl, oltre che dai siti della scuola di appartenenza. Oltre a questo accorgimento e in modo da ottimizzare al massimo i tempi delle operazioni, lo staff medico comunicherà tempestivamente la positività rilevata dai tamponi, la comunicazione della negatività arriverà in un secondo momento.

Dalla Asl e dalla Provincia apprendiamo oggi che a causa della misura dei tamponi e del numero, lo screening sarà diretto ai ragazzi da 6 anni a 18, in pratica tutte le classi che frequentano.

Rinnoviamo l’invito ad aderire anche in nome di un senso civico che ci ha spesso sostenuti durante i due anni di pandemia, affinché la scuola regga e si svolga in presenza il più possibile e affinché attraverso le vaccinazioni e la prevenzione, possiamo affrontare questa nuova ondata e uscirne al più presto in salute”.

FONTE: Ufficio stampa Comune di Chieti. Foto di repertorio Storie d’Abruzzo.

 

Storie dalla Regione