domenica, 4 Dicembre 2022

Scomparsa di Luigi Marilli, “Liberiamo l’Italia” tuona: “Propaganda mainstream strumentalizza l’accaduto”

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

Di seguito, la comunicazione ufficiale apparsa sulla pagina Facebook di “Liberiamo l’Italia – Abruzzo” dopo la scomparsa di Luigi Marilli. Ecco le parole scritte sul social:
“Come ci si aspettava, anche se si prova fino alla fine a dare fiducia alle persone, dopo la memoria ufficiale di Liberiamo l’Italia a Luigi Marilli, si é generato un tam tam di commenti social e propaganda mainstream volti a strumentalizzare l’accaduto. Il dolore é di TUTTI sia ben chiaro. Detto questo qualsiasi cosa pensiate della Nostra Associazione Nazionale, del Fronte del Dissenso o forze di Resistenza non é un problema, ma non permetteremo che si manchi di rispetto ad un Uomo vero che ha dato tutto con le SUE idee, che sono ovviamente anche le nostre. Pur comprendendo la rabbia e la tristezza di tutte le persone care, fare sciacallaggio o maturare sterili vendette personali significherebbe macchiare la sua persona e di certo non lo vorrebbe in primis lui. Non polemizzeremo con nessuno, pertanto ci vediamo costretti a malincuore a bloccare ed eliminare qualsiasi commento irriguardoso. Per quanto riguarda l’accusa di cancellare i commenti lo abbiamo fatto solo ed esclusivamente in questa occasione perché non permetteremo uno sciacallaggio che possa ledere l’immagine ed il valore della persona. Potrete continuare a scrivere i vostri pensieri commentando altri post benché ognuno si assuma la propria responsabilità e, ove vi sia istigazione all’odio o si sconfini dal recinto normativo di legge, sarà dato mandato ai nostri legali. Infine nessuno qui é tenuto a divulgare il motivo del decesso essendoci una PRIVACY ed inoltre bisognerebbe essere ben informati su tutto. Il nostro appello che facciamo di cuore é quello, da persone umane, di rispettare Luigi Marilli in quanto Liberiamo l’Italia Abruzzo é una sua creatura che noi tutti abbracciamo e buttare fango su di essa significherebbe fare lo stesso sul suo nome.
LIT ABRUZZO”.
spot_img

Storie dalla Regione