domenica, 27 Novembre 2022

Anniversario del Terremoto di Avezzano, Marsilio: “Un pensiero particolare agli eroi della Marsica”

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Marsica

Non soltanto Avezzano, ma l’intera Marsica ricorda oggi una ferita troppo profonda per essere dimenticata: il 13 gennaio è infatti l’anniversario del terremoto che, con una clamorosa potenza di 7 gradi Richter, devastò il territorio e portò alla morte di 30mila persone. Una tragedia enorme, tra le più gravi nella storia d’Europa per numero di vittime. Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha pubblicamente ricordato a mezzo Facebook, stamattina, le vittime del Terremoto di Avezzano: “Soltanto ad Avezzano le vittime furono più di 10 mila su circa 13 mila abitanti, oltre 30 mila quelle totali. I primi soccorritori, anche a causa dell’impercorribilità di ferrovia e strade causata dalle frane, arrivarono il giorno successivo. Nonostante la gravità della situazione, molti giovani marsicani, appena quattro mesi dopo il sisma, furono mandati sul fronte friulano: di questi ragazzi, oltre 2.000 persero la vita lungo l’Isonzo e sul Carso.
A questi eroi voglio rivolgere un pensiero particolare, insieme alle vittime del terremoto, per onorarne la memoria e l’esempio offerto, in un’epoca – quella attuale – in cui sembra prevalere l’insofferenza a ogni forma di sacrificio. Siamo in guerra anche oggi, contro una pandemia che non si arrende. Dobbiamo impegnarci tutti per superare insieme questo momento difficile e risorgere nella consapevolezza del ruolo fondamentale che la Marsica ha svolto e continuerà a svolgere per la crescita dell’Abruzzo”.

spot_img

Storie dalla Regione

spot_img
spot_img
spot_img