lunedì, 30 Gennaio 2023

Giulianova, seconda giornata di Follemente: Veneziani racconta Dante

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

Il secondo giorno del Festival si apre alle 17.30 con “I nostri mestieri folli”, intervista a duecondotta da Gianluca Veneziani, che dialogherà con Valeria Di Felice e Valentina Muzii, entrambe teramane, l’una editrice della Di Felice edizioni, l’altra restauratrice. Le due spiegheranno i risvolti “folli” dei loro mestieri, dalla pazzia di mettere su un’impresa che abbia a che fare coi libri al tentativo visionario di rimettere in vita e ridare nuova luce e a vecchie opere.

Alle ore 18.30 sarà la volta de “La Divina Pazzia di Dante”, lectio magistralis del giornalista e scrittore Marcello Veneziani, ideatore di FolleMente e autore del libro Dante nostro padre. Il pensatore visionario che fondò l’Italia (Vallecchi, 2021). Vi emergerà lo spirito profetico del Sommo Poeta e la sua intuizione di pensare il Belpaese come nazione culturale. Da qui la follia coraggiosa di Dante di sfidare il suo tempo e la sua città natia, di mettersi contro il Papato, di trasformare la lingua e crearne una nuova; e, da ultimo, la follia lungimirante di vedere in anticipo le sorti di quella patria chiamata Italia. Ispirato da una luce alta e altra, forse divina.

Si continua alle ore 20.30 con lo scrittore abruzzese Remo Rapino, autore di Cronache dalla terra di Scarciafratta e di Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio (Minimum Fax), vincitore del Premio Campiello nel 2020è la storia di una sorta di Forrest Gump italiano, un cocciamatte, la testa pazza che tutti scherniscono in paese, nella cui vicenda bizzarra si riassumono anche tutte le stranezze, le contraddizioni, i fallimenti e le follie del Novecento. A seguire, alle 21.30, la proiezione del documentario “Gli occhi di Liborio”, diretto da Antonio D’Ottavio, ispirato al romanzo di Rapino e vincitore del premio speciale di letteratura ai Premi Flaiano 2021. Tutte le iniziative si svolgeranno alla Sala Ipogea.

Follemente Festival è a cura di Cooperativa Sociale 3M, con la direzione artistica di Gianluca Veneziani, con l’organizzazione di Marta Benassi, Silvia Cesarini, Emanuela Di Gaetano, Danilo Visciotti. Con il contributo di Regione Abruzzo, Provincia di Teramo, Comune di Teramo, ASL Teramo. In collaborazionecon AlienAzioni Festival, John Fante Festival, Rotary Teramo Est. Sponsor tecnici: Hotel Sporting, Interno 306, Circolo Tennis Teramo

spot_img

Storie dalla Regione