mercoledì, 7 Dicembre 2022

dl fiscale, il Forum Terzo Settore Abruzzo:”Rischio per Associazionismo e Volontariato”

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

L’assoggettamento IVA generalizzato crea disorientamento e, quantomeno preoccupazione.

Il provvedimento prevede il passaggio da un regime di esclusione Iva, ad un regime di esenzione per i servizi prestati e i beni ceduti dagli enti nei confronti dei propri soci: si tratta davvero solo di una piccola variazione, peraltro economicamente neutra, quando questa comporta costi di tenuta della contabilità IVA, oneri ed ulteriori adempimenti burocratici?

Da un canto si elogia l’attività benefica del Volontariato -che spesso sopperisce alle molteplici carenze di sistema-, sempre pronto ad intervenire sia nelle impagabili opere quotidiane che nelle grandi emergenze, a supporto della cosiddetta parte vulnerabile di piccole e grandi comunità, dall’altro se ne sovraccarica la gestione contabile e fiscale. Un volontariato diffuso costituito in larga parte da realtà locali, poco strutturate però attente a soddisfare i bisogni reali e persino intimi delle persone, silente, assiduamente impegnato ad aiutare giovani e meno giovani ad affrontare e superare le insidie di una società finanche iperattiva ed emarginante.

Questo Volontariato non merita semplificazione? Perché non ricorrere ad inequivocabili provvedimenti per l’assistenza ed ulteriori agevolazioni fiscali?

Insieme al nuovo Codice, che riconosce compiti, ruoli ed impatto sociale, al Terzo Settore gioverebbe non poco un riordino del sistema tributario con specifiche previsioni che tengano conto favorevolmente delle peculiari caratteristiche di ogni suo ambito. Ciò comporterebbe lo svincolo di ulteriori risorse per facilitare una maggiore disponibilità e fruibilità dei servizi alla persona, culturali, sportivi, ambientali e di Welfare più in generale per tutti i cittadini.

L’appello del Forum del Terzo Settore Abruzzo è che non sia proprio la solidarietà a soccombere alla gravità di costi insostenibili.

FONTE E FOTO: Portavoce Forum Terzo settore Abruzzo.

spot_img

Storie dalla Regione