mercoledì, 7 Dicembre 2022

Chieti, sì della Giunta alla riqualificazione del parcheggio dello Stadio del Nuoto

spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

Sì della Giunta al progetto di riqualificazione del parcheggio dello Stadio del Nuoto di Chieti, ad opera del gestore Esa Energia. La delibera prevede l’accoglimento delle istanze a titolo di sponsorizzazione, dunque a costo zero per l’Ente.

“Il progetto prevede due ambiti, uno prettamente sportivo, l’altro a vantaggio della mobilità – così l’assessore allo Sport Manuel Pantalone – La struttura ha un grande potenziale, tale da poter diventare di riferimento per il nuoto, ma non solo per quello, grazie alla versatilità delle attività che vi si possono svolgere, oltre alle discipline acquatiche. Quando da Esa Energia abbiamo ricevuto la proposta di riqualificare gli spazi del parcheggio, destinando spazi residuali anche ad attività ludiche ulteriori al nuoto, abbiamo detto subito sì e costruito una strada per poterla realizzare. Così su una minima parte situata nelle adiacenze del parcheggio, pari a 700 metri quadrati degli oltre 5.600, ospiteranno dei campi da tennis padel. In questo modo non solo l’offerta sportiva diventerà più ampia, ma anche più accessibile, aumentando anche la fruibilità dell’intero impianto, secondo criteri stabiliti con il soggetto gestore proprio per ottimizzare l’utilizzo della struttura comunale in tutti i suoi aspetti. Per lo sport è un’opportunità in più che non confligge con quelle già presenti in città, ma va a completarle, inserendo un servizio in più in un contesto che ha una platea dedicata”.

“Questa riqualificazione ci consente di ottenere posti auto sicuri e meglio utilizzabili – dice l’assessore ai Lavori pubblici e Mobilità, Stefano Rispoli – con il tempo l’area ha risentito fortemente dell’uso, le condizioni del fondo stradale dove insistono i parcheggi non sono buone, quindi la riqualificazione è cosa necessaria. La formula della sponsorizzazione consente il recupero a costo zero per l’Ente, secondo un istituto che rende possibile al gestore il recupero dell’investimento. A guadagnarci è la città, che in questo modo non solo avrà un parcheggio, ma anche una struttura pubblica riqualificata e, dunque, più sicura, inoltre avremo altri posti auto a servizio di una zona frequentata e strategica. Stiamo cercando di agire allo stesso modo anche in altre zone, per dare a Chieti più parcheggi, cosa che sarà sempre la nostra priorità, in un anno abbiamo lavorato sul territorio per ricavarne di nuovi, siamo a oltre 100 posti auto liberi in più (via della Liberazione, piazza, largo Cavallerizza, via Silvino Olivieri area ex distributore Ip), con l’apertura del tunnel pedonale diventerà più agevole anche l’uso dei parcheggi al terminal, ma ben vengano questi strumenti di collaborazione pubblico privato su un argomento così importante, qual è l’accessibilità cittadina”.

Foto di repertorio Storie d’Abruzzo.

Storie dalla Regione