domenica, 4 Dicembre 2022

Chieti, Natale e Capodanno al Bellavista con la musica e i Dj che fanno ballare l’Europa.

spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

Sindaco, De Cesare e Capone: “Eventi di qualità per aprire a Chieti una finestra sul mondo”

Chieti, dicembre 2021 – Continua il percorso culturale e musicale avviato l’estate scorsa dall’associazione Humani e con il patrocinio del Comune, che ha portato a Chieti i maggiori Dj ed esponenti della musica underground e house d’Italia e internazionale, con due appuntamenti da non perdere che si svolgeranno il 25 e il 31 dicembre, illustrati oggi in Comune dal direttore artistico Arturo Capone, in presenza del sindaco Diego Ferrara, del vicesindaco e assessore agli Eventi, Paolo De Cesare, del consigliere comunale Edoardo Raimondi.

“Siamo davvero molto lieti di avere aperto a Chieti le porte della musica internazionale – così il sindaco Diego Ferrara e l’assessore agli Eventi, Paolo De Cesare – Questo è accaduto quest’estate con la rassegna Musica per sognare e questo sta accadendo anche con gli eventi che hanno preso vita da questo autunno al Bellavista, restituendo alla città la fruibilità di un luogo davvero affascinante e al territorio un festival di altissimo livello musicale e culturale.

Due tappe importanti quelle di Natale e di Capodanno, che variano l’offerta di intrattenimento in sicurezza della città e che portano attenzione e artisti di caratura nazionale e internazionale sul nostro territorio, producendo una eco in circuiti che Chieti non ha mai toccato e conosciuto”.

“Sono davvero felice di poter fare cose diverse a Chieti, si conclude con Capodanno la manifestazione Bellavista che dal 30 ottobre ha portato in città artisti noti in tutto il mondo e nuova vita e musica in uno dei luoghi più iconici della città – così Arturo Capone – Abbiamo quasi il soldout per tutte e due le serate, all’attivo ci sono eventi che hanno portato gente anche da fuori regione e che hanno creato atmosfere incredibili e tutto in sicurezza, perché accessibili solo tramite il green pass.

Sarà un Natale classico con Slow Motion, etichetta di Chieti con base a Berlino fra le più stimate a livello internazionale, ideata da Francesco Scala e Fabrizio Mammarella, con il lavoro di Andrea Salute che è oggi una dei brand più rinomati nel circuito underground, si comincia alle 20 con un aperitivo e poi tanta musica.

Il 31 sarà quello che diverse riviste specializzate stanno definendo uno dei capodanni più belli d’Italia con Vladimir Ivkovic dj di Belgrado trapiantato a Dusseldorf fra i più richiesti al mondo; Rame, una delle firme più autorevoli dell’house music italiana e uno dei nuovi talenti, Daniel Monaco. Alla consolle con una certa emozione ci sarò anch’io per chiudere in bellezza una rassegna che da quest’estate è stata davvero un crescendo.

La nostra idea era quella di portare a Chieti un po’ delle atmosfere musicali e delle tendenze che fanno la fortuna di tante città europee e non solo europee, perché il livello musicale sia più alto e stimoli anche conoscenza e gusti del territorio. Il format prevede anche il cenone a base di pesce a cura di Natalino Zaami di Degusto, i cocktail Toni De Luca di Piazzetta Teatro”.

Storie dalla Regione