domenica, 4 Dicembre 2022

Avezzano, si parte con il cantiere per lo Stadio dei Pini

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Marsica

Fine anno all’insegna dello sport e dei lavori sugli impianti della città, con la firma del contratto che dà il via al restyling dello Stadio dei Pini. 

La sottoscrizione formale è avvenuta ieri, alle 11:30 in Municipio alla presenza della Consigliera Comunale dell’amministrazione Di Pangrazio Concetta Balsorio che ha seguito l’operazione fin dai primi passi, del dirigente Massimo De Sanctis, del Segretario Giampiero Attili, del Rup Gianpaolo Torrelli e dei titolari dell’impresa Opera che si aggiudicata la gara d’appalto da un milione di euro con un ribasso d’asta del 18,641%. Alla gara avevano risposto 127 imprese ridotte a 15 dopo il sorteggio pubblico e 8 avevano presentato l’offerta.

Passati i tempi tecnici per la verifica dei requisiti e gli eventuali ricorsi, propedeutici all’assegnazione definitiva, è arrivato ufficialmente lo start per il progetto, che aveva ottenuto il pass di Coni e Fidal e che prevede il rifacimento e la messa in sicurezza delle gradinate, la realizzazione degli spogliatoi e il restyling della pista di atletica che passerà da 6 a 8 corsie con l’obiettivo di ospitare eventi di carattere nazionale e internazionale. 

La direzioni lavori è affidata all’Ing. Valerio Felli e i tempi di esecuzione sono fissati in massimo 180 giorni. L’amministrazione Di Pangrazio prevede l’avvio del cantiere entro fine gennaio per la struttura sportiva di Borgo Pineta, storico fiore all’occhiello della città, dove tantissimi appassionati da tutta Italia hanno potuto vedere in presa diretta le imprese di Mennea, May e Simeoni, compreso lo storico record del salto in alto. 

Lo stadio dei Pini torna all’antico splendore” commenta Concetta Balsorio, consigliere delegato per l’impianto sportivo “è un sogno iniziato con la prima amministrazione Di Pangrazio ed ora siamo ai nastri di partenza per trasformarlo in realtà.  Mi piace pensare che questo traguardo sia una tappa di un programma politico ambizioso che si rifà al modello scuole sicure per riportare la stessa capacità progettuale alle strutture sportive. Servirà ancora tanto lavoro di squadra ma l’obiettivo resta quello della cittadella dello sport, per dare ai concittadini e a tanti appassionati la possibilità di godere di impianti moderni ed eventi di livello” 

spot_img

Storie dalla Regione

spot_img
spot_img
spot_img