domenica, 4 Dicembre 2022

Teatro dei Marsi: parte la stagione della produzione

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

Come riporta il comunicato stampa del comune di Avezzano, si parte con la stagione della produzione al teatro dei Marsi: il “debutto” nella nuova veste (aggiuntiva) per il gioiello della cultura cittadina è in agenda lunedì, quando sul palco saliranno le attrici Nancy Brilli e Chiara Noschese per l’inizio delle prove dello spettacolo “Manola” con la regia di Leo Muscato. “Per il teatro dei Marsi e la Città”, afferma l’assessore alla cultura, Pierluigi Di Stefano, “è un momento storico, un nuovo inizio foriero di grandi opportunità di crescita sia sul fronte artistico culturale che economico. La fruizione della struttura come centro di produzione, in linea con l’innovativo progetto messo in cantiere dal sindaco, Gianni Di Pangrazio, guarda al futuro con l’obiettivo di far lavorare il gioiello della cultura tutto l’anno”. E non solo. L’arrivo del cast, oltre venti persone, infatti, ha già iniziato a produrre i primi effetti positivi, ovvero le prenotazioni nelle attività ricettive, alberghi e “B&B, mentre nelle due settimane di lavoro in città, artisti e maestranze frequenteranno pure i ristoranti locali. “Gli effetti erano prevedibili”, aggiunge Di Stefano, “ma ciò che conta, al di là dei risvolti positivi anche per le attività alberghiere e della ristorazione e non solo, è che lo spettacolo “Manola” prodotto ad Avezzano, con prima nazionale in città, farà il giro dell’Italia”. Ma non finisce qui. L’intesa siglata con la società i Nuovi Parioli di Roma, -presidente e direttore Giovanni Vernassa e Michele Gentile- infatti, prevede anche la “formazione” per giovani talenti locali. Spazio alla produzione e alla formazione nella nuova stagione di prosa al Teatro dei Marsi, (che nei primi dieci giorni di prevendita ha fatto registrare oltre 400 abbonati tra vecchi e nuovi), quindi, che sarà aperta dallo spettacolo “Manola”, in prima nazionale, l’11 dicembre, preceduto da un’anteprima riservata agli studenti (prezzo politico 5 euro), il 10; il 15 e 16, invece, si passa alla comicità di Vincenzo Salemme che interpreta, scrive e dirige “Napoletano? E Famme ‘napizza”. Il 29 Antonio Milo e Adriano Falivene mettono in scena “Mettici la mano” di Maurizio De Giovani, regia di Alessandro D’Alatri. Il 7 gennaio arriva Silvio Orlando con “La vita davanti a sé” di Romain Gary e il 22 Seven Arts Theatre Studio propone al pubblico marsicano “Frankenstein Junior” di Marco Verna. Lina Sastri calcherà il palco il 29 con “Eduardo Mio”; poi il 10 febbraio, per la regia di Alessandro Gassman, c’è “Il Silenzio Grande” con Massimiliano Gallo e Stefania Rocca, mentre il 28 arrivano Ale e Franz con “Comunicium”, regia di Alberto Ferrari. Doppio appuntamento nel mese di marzo: il 19 in programma c’è il “Mistero Buffo” di Dario Fo e Franca Rame con “Matthias Martelli”; il 29, “Non è vero ma ci credo” di Peppino De Filippo con Enzo Decaro. Ad aprile, il 7, l’artista marsicano Corrado Oddi porta in scena “Pinocchio e la sua favola” di Pericle Odierna, con la partecipazione straordinaria della Fanfara degli allievi Carabinieri di Roma e il 22 gli spettatori potranno rivivere la storia di “Madame Curie” con Stefania Evandro e Alberto Santucci per la regia di Antonio Silvagni. Gran finale il 2 maggio con “Cetra…una volta” di Toni Fornari con lo stesso Fornari, Stefano ed Emanuela Fresi, regia di Augusto Fornari.

spot_img

Storie dalla Regione