domenica, 4 Dicembre 2022

Spoltore, ecco la mostra itinerante “Dimore”

spot_img
spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

Abitare l’arte oggi: è Dimore, mostra itinerante nel centro storico di Spoltore (dal 3 al 12 dicembre, esclusi il 6 e il 9 dicembre.) che unisce le opere ai luoghi “come se fossero state commissionate appositamente”, spiega la curatrice Maria Jenie Rossi. 12 i punti previsti nell’itinerario, molti in spazi privati solitamente inaccessibili al pubblico: si va dal Palazzo De Cesaris allo Spazio D’Attanasio, dal Ristorante Tamo allo studio dell’architetto Edgardo Cotellucci, che è anche il presidente dell’associazione I Colori del Territorio promotrice dell’iniziativa. “E’ pazzesco farla in un questo periodo” evidenzia Cotellucci “è una responsabilità non indifferente. Merito della testardaggine di Jenie: ringraziamo poi la cittadinanza che è stata disponibile, tenere aperta la propria casa sembra poco ma è già un impegno. L’associazione ha una sua aderenza nel territorio e questo lo dimostra”.

Saranno esposte opere di Zeno Rossi, Ardo, Luigia Maggiore, Modus Medianti, Lino Pezzella, Erminia Cardone, Igor Cascella, Ileana Colazilli, Stefania Di Bussolo, Tina Bellini, Mario Costantini, Cecilia Falasca, Mjr, Alba e Van Der Heyden, Giovanni Mostarda, Antonio Matarazzo, Mauro Vitale, Albano Paolinelli, Jὂrg Grṻnert.

La mostra è patrocinata dalla Provincia di Pescara e dal Comune di Spoltore. Presenti alla conferenza stampa di presentazione il vice sindaco Chiara Trulli e l’assessore alla cultura Roberta Rullo: “faccio i miei auguri a Dimore” ha detto Trulli. “Anche solo la grafica e il catalogo dell’iniziativa dimostrano la qualità della produzione, di tutto ciò che questa associazione fa e come amministrazione comunale non possiamo che sposare iniziative così.” “Dimore offre una chiave di lettura lungimirante” ha aggiunto Rullo “cambia la prospettiva dell’arte, il modo di fruirla. Nelle sale dei musei i non addetti ai lavori rischiano di annoiarsi: una mostra diffusa come questa mantiene alta l’attenzione, a prescindere dall’alfabetizzazione artistica”.

L’ingresso è gratuito, necessario il Green Pass. Per le visite accompagnate è consigliata la prenotazione (info: 338.5619192).

spot_img

Storie dalla Regione