domenica, 4 Dicembre 2022

Covid, contagi in crescita a Chieti. Il sindaco: “Servono vaccini e prevenzione”

spot_img
spot_img

Storie dalla Provincia

 “Un momento di riflessione si rende necessario alla luce della risalita dei contagi in tutto il Paese e del pericolo che la nuova mutazione del virus produca un cambiamento tale da renderlo più resistente ai vaccini attualmente disponibili”, così il sindaco Diego Ferrara.

“Allo stato attuale, la convinzione degli esperti è che, come in tutti i vaccini, la terza dose stabilizzi la risposta immunitaria a lungo termine, in molti casi a vita, ed è dunque lecito credere che possa aumentare la protezione anche nei confronti di Omicron – riprende il primo cittadino – In Abruzzo, nella giornata di ieri, abbiamo avuto 138 nuovi casi positivi, di cui 57 nella provincia di Chieti (9 a Chieti città), 39 a Pescara, 26 a Teramo, 11 a L’Aquila.

La pressione sul sistema ospedaliero è per fortuna ancora accettabile e gestibile, ma mi sento in dovere di sollecitare e raccomandare la massima prudenza ai miei cittadini: indossate sempre la mascherina, anche all’aperto e, a questo proposito, sto seriamente pensando di seguire l’esempio di tutti i colleghi sindaci che in questi giorni stanno predisponendo ordinanze per rendere obbligatoria la mascherina anche all’aperto, nelle vie più frequentate delle città. Evitate gli assembramenti nei locali pubblici e negli uffici, evitate i contatti fisici, baci ed abbracci, che in questo momento particolare non si addicono alle norme di tutela della salute pubblica, igienizzate frequentemente le vostre mani e soprattutto, vaccinatevi e completate il ciclo vaccinale. Un atto che aiuta a combattere il virus e che vogliamo agevolare in ogni modo, per evitare di rientrare in una nuova fase della pandemia. A tale proposito da lunedì 6 dicembre prossimo sarà possibile fare il vaccino anti covid anche nella farmacia comunale del Tricalle, basta andarsi a prenotare in loco, cosa preferibile, oppure farlo al numero 0871/348263. Abbiamo voluto fortemente questa possibilità, che grazie al personale della farmacia e a Chieti Solidale diventa concreta per la città, aggiungendo un’opportunità in più per la popolazione teatina che vuole vaccinarsi.

Facciamo tutti un ulteriore sforzo per sconfiggere questo nemico invisibile, che ha trasformato negativamente le nostre vite, evitiamo di trascorrere un Natale chiuso agli affetti dei famigliari e degli amici”.

Storie dalla Regione